Drenaggio a tergo terre rinforzate

Il drenaggio a tergo terre rinforzate è una buona norma costruttiva per la realizzazione di rilevati in terre rinforzate.

Drenaggio a tergo significa in pratica su qualsiasi “parete” che si viene a trovare (a qualsiasi distanza) dietro una terra rinforzata. Tale parete può essere:

a) un fronte di sbancamento in terreno che metta a nudo roccia in posto, terreni di coltri o riporti,

b) un manufatto in cemento (muro di un interrato, tura di pali, muro di sostegno).

Nel caso a) è facile intuirne il motivo: si tratta di captare le acque (potenziali o accertate) provenienti da una falda naturale o perenne, da una falda stagionale, oppure aggiungerei da potenziali condotte idriche suscettibili di rottura per usura in funzione del tempo, per cedimento e/o movimento brusco del terreno. ecc…

Nel caso b) invece l’intento è duplice: drenare ed impedire che le acque arrivino a contatto dei muri o delle guaine poste in opera.

Il drenaggio a tergo terre rinforzate è realizzato genericamente con i cosidetti “geocompositi di drenaggio o drenanti”.

Sono materiali a struttura tridimensionale i quali generalmente sono realizzati industrialmente da due geotessili non tessuti (facciate esterne), accoppiati ad un nucleo filtrante tridimensionale appunto). Facile intuirne il funzionamento: l’acqua attraversa i geotessili non tessuti di facciata (perdendo il carico in materiali fini che porta con se) e per gravità raggiunge il tubo dreante di base scorrendo liberamente nel nucleo centrale tridimensionale.

Nell’ampia gamma dei prodotti geocompositi di drenaggio a tergo presenti sul mercato, propongo due tipologie che a mio giudizio ed esperienza ritengo più funzionali nel rapporto qualita/funzionalità/prezzo.

A) geocomposito di drenaggio a tergo a nucleo centrale 3D in HDPE cuspidato

Generalmente in commercio si trovano con il geotessile non tessuto filtrante posto su una facciata sola della struttura 3D del prodotto. Il geotessile è applicato sulla testa delle cuspidi. E’ pertanto un geocomposito che propongo quando debba andare contro cemento per esempio. In tal caso la parte in HDPE non cuspidata si pone a contatto con la guaina della parete in cemento o contro la parete in cemento senza guaina, svolgendo una funzione di protezione.

Drenaggio dietro terre rinforzate DECKDRAIN 600-700-1200 S NW8


B) geocomposito di drenaggio a tergo a nucleo centrale 3D in HDPE doppio-cuspidato.

Il suo funzionamento è simile a quello di un pozzo o di una trincea che drena i terreni alla sua destra ed alla sua sinistra. Alcune tipologie di questi prodotti terminando in una tasca portatubo o due flap in cui può essere inserito un tubo drenante.

Drenaggio dietro terre rinforzate FILDRAIN 7 DWP/DDF 110/140 NW8 75/110/220/440


La tipologia del geocomposito di drenaggio a cuspide o doppia cuspide è caratterizzata da bassa perdita di capacità drenante (quindi permeante) sotto carico (verticale o orizzontale). I test di permeabilità e/o meglio di “perdita della permeabilità” sotto carico, eseguiti a varie pressioni di confinamento con la metodologia della piastra flessibile (test con doppia piastra morbida a step di sovraccarico crescente) EN ISO 12958, evìncono una ridotta perdita di capacità permeante (e quindi drenante).

Valori capacità drenante nel piano con segnalazione del test EN ISO 12958 del geocomposito di drenaggio

Valori capacità drenante nel piano: segnalato nella scheda il test con piastra morbida